Gli Amministratori di Condominio ANACI per la Giornata nazionale della Prevenzione Sismica

Giornata Nazionale della Prevenzione Sismica

Gli Amministratori di Condominio ANACI per la Giornata nazionale della Prevenzione Sismica

La nuova edizione della Giornata nazionale della Prevenzione Sismica vede rinnovarsi l’impegno di ANACI – Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari a sostegno sia delle attività di informazione e sensibilizzazione del Cittadino nelle Piazze della Prevenzione Sismica, che delle visite tecniche informative nel corso del programma di prevenzione attiva Diamoci una Scossa!.

Un impegno che quest’anno si fa ancora più convinto come testimonia il protocollo di intesa sottoscritto tra gli enti proponenti e ANACI per la nuova edizione, che prevede attività ed azioni congiunte per tutta la durata dell’iniziativa.

Perché un’associazione di amministratori di condominio, e la più rappresentativa nel settore, ha scelto di partecipare in maniera attiva e da protagonista alla Giornata nazionale della Prevenzione Sismica? 

Una scelta di campo che si sposa innanzitutto con la mission associativa. 

La cultura della prevenzione sismica ed il miglioramento delle condizioni di sicurezza del patrimonio immobiliare italiano sono infatti tra gli obiettivi dell’Amministratore condominiale ed immobiliare professionista ANACI. 

Ma non è la sola ragione.

L’Amministratore di condominio risulta essere tra le figure centrali nell’iniziativa.

È infatti l’Amministratore di Condominio, oltre al proprietario, che può richiedere una visita tecnica informativa che verrà svolta da un Architetto o Ingegnere esperto in rischio sismico nel corso del mese di novembre, Mese della Prevenzione Sismica.

E laddove è richiesto all’Amministratore di Condominio di giocare un ruolo attivo non può non “scendere in campo”, a fianco di Architetti e Ingegneri, un’associazione come l’ANACI, rappresentativa di circa 8.000 amministratori di condominio e presente in modo capillare in tutte le Province italiane.

Ma “rappresentatività” significa anche “responsabilità” verso i propri associati ed impegno per un “investimento culturale” in un settore dove la normativa e la stessa attività professionale sono in continua evoluzione.

Per questo motivo ANACI, oltre a svolge attività di formazione per i propri iscritti, organizza corsi di avviamento e qualificazione, rivolti a quanti, in maggioranza giovani, vogliono conoscere più da vicino l’attività dell’amministratore condominiale e immobiliare professionista.

Gli amministratori ANACI sono tutti dotati di partita IVA per obbligo statutario e i Quadri Associativi, oltre 350 dirigenti, sono – ai sensi dello Statuto attuale – dotati di Certificazione UNI 10801:2016, indicante i requisiti tecnico-professionali dell’amministratore professionista. Oltre 1000 amministratori ANACI sono iscritti e certificati alla UNI 10801:2016.